Copyright 2016-2026 (c)  T.G.W. S.r.l.    

Sede Legale Via Milano 40 22063 Cantù (Co) Italy   

Sede Operativa Via Lombardia 83 22063 Cantù (Co) Italy

P.Iva/C.F. IT 03493960136 Reg Imprese CO-318040 Codice Univoco M5UXCR1      

Phone & fax +39 031 731741    

commerciale@teseotrs.it

  • Facebook - Black Circle
  • Google+ - Black Circle
  • Instagram - Black Circle
  • YouTube - Black Circle
  • Vimeo - Black Circle
Cerca
  • Walter

ALBANIA SHIPWRECK EXPLORATION 2010


3-10 Luglio 2010

Relitti in Albania 2010

Comunicato “ALBANIA SHIPWRECK EXPLORATION 2010 Dal 3 al 10 luglio 2010 un team subacqueo italo-albanese ha svolto immersioni nel golfo di Durazzo, Valona e Saranda su relitti di navi mercantili italiane perdute durante il secondo conflitto mondiale, identificando il relitto del piroscafo Probitas e documentando per la prima volta i piroscafi Luciano e Rosandra. Gli obiettivi delle immersione sono stati relitti di navi affondate lungo le coste albanesi dal 1940 al 1943 e in particolare: motonave Paganini, piroscafo Probitas, nave ospedale Po, piroscafo Luciano, motonave Rovigno e piroscafo Rosandra. Il relitto della motonave Paganini (2.427 ton.), affondato al largo di Durazzo il 28 giugno 1940 è stata la prima meta raggiunta. L’attenzione è poi stata rivolta al piroscafo da carico Probitas (5.084 ton.), affondato da forze aeree tedesche all’interno del porto di Saranda nel pomeriggio del 25 settembre 1943. Successivamente sono stati documentati i relitti del piroscafo Luciano (3.329 ton.) affondato il 15 aprile 1941 e della nave ospedale Po (7.289 ton.), affondata il 14 marzo 1941 entrambi vittime di aerei siluranti inglesi, e della motonave Rovigno (451 ton.) affondata il 22 settembre 1943 da motosiluranti britannici, per concludere infine con il piroscafo Rosandra (8.034 ton.), affondato da siluri del sommergibile britannico “Tactician” il 15 giugno 1943. Quest’ultimo giace nei pressi della Baia dell’Orso ad una profondità che varia dai 43 agli 80 metri, raggiunto grazie all’utilizzo di miscele trimix. Giovedì 8 luglio, nell’ambito di un incontro formale con il Ministro del Turismo, Cultura, Sport e Gioventù, Ferdinand Xhaferaj è stato possibile, inoltre, rivolgere alcune domande inerenti la situazione attuale del turismo in Albania e i progetti futuri sostenuti dal Governo stesso. Al termine sono state consegnate copie degli articoli già pubblicati sulla rivista MONDO SOMMERSO nel dicembre 2009 e nel gennaio 2010, dedicati alle immersioni sulla nave ospedale Po e sul piroscafo austriaco Linz, sostenendo l’attività di valorizzazione delle coste e la promozione del turismo in Albania.
Hanno partecipato alle immersioni Cesare Balzi, Alessandro Boracina del NAUTICAMARE DIVE TEAMVerona,

Michele Favaron di ACQUELIBERE SUB Padova, istruttori IANTD, Mauro Pazzi di SUB DELPHINUS Ravenna, Igli Pustina e Arian Gace di BLU SUB Tirana.

Acquelibere Sub luglio 2010.

#2010 #Albaniashipwreck

12 visualizzazioni